PROPORZIONI E LUCE

Le prime difficoltà sono quelle che ci bloccano o ci permettono di proseguire nel nostro cammino per imparare a disegnare.

Personalmente sono convinto che se si imparano le regole tutto diventa più facile. Per esempio: se voglio disegnare un oggetto su una superficie, quanto grande-medio-piccolo devo disegnarlo?

Nel primo caso il soggetto disegnato è troppo piccolo in rapporto alla superficie che lo ospita; nel secondo caso il soggetto è troppo grande in rapporto alla superficie; nel terzo caso c’è un equilibrio tra superficie e oggetto disegnato.

Il nostro occhio (cervello) ci permette di trovare il giusto equilibrio tra la forma/grandezza dell’oggetto e la superficie che lo ospita.

Una volta che hai completato il disegno nella giusta proporzione (per esempio un frutto o un oggetto), si deve cercare la tridimensionalità, cioè dargli volume attraverso il chiaro-scuro.

La prima domanda che ti devi porre è la seguente: Da dove proviene la luce che illumina l’oggetto? Noi siamo liberi di collocare la sorgente luminosa in qualsiasi punto e sapere quale risultato ha sull’oggetto.

Esempio: la luce laterale (da destra o da sinistra) accentua il senso del volume e crea delle ombre proprie sull’oggetto e/o portate sulla superficie che lo ospita. La luce frontale (da davanti) annulla il senso del volume, cioè la tridimensionalità, appiattendo l’immagine. Invece il controluce, cioè la luce da dietro l’oggetto, ne annulla completamente il volume lasciando percepire il suo profilo. La luce dall’alto schiaccia l’immagine mentre dal basso verso l’alto drammatizza la forma.

Esercizio: Disegna dal vero oggetti, scegli da quale parte far provenire la fonte di luce e con il chiaro-scuro (tratteggi vari o sfumati) rendi il loro volume.

          

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>